Piccoli e grandi problemi di cuori dei nostri lettori.

Ciao, mi chiamo Darkia e ti scrivo dalla provincia di Bruttodue.
Sono fidanzata da circa quindici mesi, ventotto giorni, tredici ore, quaranta minuti e cinquantaquattro secondi con un ragazzo della mia stessa città. Litighiamo spesso perchè lui mi ha già tradito con altre ragazze. Una volta mi ha detto che andava a fare jogging e l’ho anche pizzicato che faceva l’amore con una mia amica dietro una panchina. Sono convinta profondamente che lui ci un ragazzo buono e che è ancora immaturo per la sua età, l’ho sempre perdonato e ho sempre lasciato correre.
Giovedì sono andata a trovarlo nel magazzino in cui lavora e l’ho trovato con la segretaria in ufficio che gli faceva un soffocotto. Abbiamo litigato nuovamente e quindi abbiamo deciso in comune accordo, di andare a vivere insieme.
Secondo te è stata una scelta saggia e ponderata? Faccio bene?

Risponde Giudo Carpossi consulente dei gusti per Coca Cola:
Cara Darkia il tuo ragazzo è evidentemente un pezzo di merda che non ti rispetta, hai fatto benissimo ha scegliere di conviverci per tenerlo d’occhio. Scrivimi non appena questo ti tradirà nuovamente per conoscere il metodo utilizzato da lui, di modo che possa anche io condividerlo con gli amici e farci quattro risate quando siamo al ristorante.


Ciao Cardio mi chiamo Piergionso e ho un problema con le ragazze. Sono molto timido e evito di frequentare le persone perché mi sento in imbarazzo con loro. Per farti un esempio di quanto sono grave, la scorsa settimana sono andato a una festa dentro una scatola di cartone, presentandomi come un Cosplay di Solid Snake.
Da qualche giorno viene sempre al bar dove lavoro una ragazza bellissima, ha un sorriso che e rende le giornate, anche quelle di pioggia, luminose e belle. Inoltre i suoi occhi mi hanno stregato. Un mio amico mi ha detto che è single e che vive a pochi passi da casa mia, mi piacerebbe avvicinarmi a lei non solo per prendere le ordinazioni. Sono pessimista e credo che se perdo lei rimarrò solo per il resto della mia vita. Aiutami tu!.

Risponde Marceilo Baranerlo, Sceneggiatore di Film porno.
Pergionso, nella vita non bisogna essere timidi perché rischi di perdere delle occasioni memorabili, come questa. Stai a sentire a me, quando la vedrai la prossima volta, avvicinati a lei con un sorriso, chiedile con una scusa puerile se può seguirti nello sgabuzzino e una volta dentro, calati i pantaloni e sbattiglielo in bocca, quindi eseguite nell’ordine: Blowjob, Boobjob, Footjob, Cowgirl, Missionaria, Colpo della Strega, Cucchiaio Rovesciato, Mantide Blasfema, Cuspidi Retroattive e concludi mirando la sua bocca aperta. Seguono i Titoli di Coda.
Non avrai di che pentirtene.


Mi chiamo Marvilenava e sono una ragazza molto bella di Portassio.
Ho le idee molto chiare sulla mia vita, pensa che alle elementari avevo già progettato tutto il mio percorso di studi che mi ha portato poi in facoltà di Psicologia all’Università. Quando mi sveglio al mattino ho già pianificato l’intera giornata e non passa secondo che non sono impegnata in una attività programmata preventivamente.
A 22 Anni ho organizzato il mio futuro, come ogni altra persona assennata dovrebbe fare, questa è la mia timeline fino ai quarant’anni:
A 25 anni scelgo l’uomo della mia vita, una persona che mette la famiglia al primo posto.
A 26 Anni festeggiamo il primo anno di fidanzamento con una torta di fragole, rosa, dotata di frangette alla panna a forma di cuore.
A 28 Anni facciamo una vacanza in America, visitiamo New York e andiamo all’Hard Rock Cafè.
A 29 anni lui mi chiede di sposarmi in una giornata dove i raggi solari colpiscono con una angolazione di 43° le finestre della sala, donando all’ambiente l’illuminazione ideale per l’evento.
A 30 anni festeggio il mio Matrimonio con i parenti di lui, che devono essere pochi (magari lo trovo orfano), e i miei che saranno tantissimi.
A 31 Anni avrò il primo figlio maschio che chiamerò Analfanfio, come mio nonno, che è morto in tempi di guerra mentre era in Osteria.
A 32 Anni avrò il secondo figlio, questa volta femmina, che chiamerò Nuinsa, come una mia zia che ha pilotato di Spitfire nella seconda ed è ancora viva.
A 33 Anni avrò il terzo e ultimo figlio che chiamerò Cartreppo, come il famoso cantante Neomelodico.
A 35 Anni Diventerò Zia, grazie al contributo di mio fratello, che in quel periodo avrà 51 anni.
A 39 Arriverà il quarto figlio, del tutto inaspettato, che chiamerò Lullopon, come il porcellino della favola dell’Uva.
A 40 Anni festeggerò il compleanno con tutta la famiglia nella nuova casa con i pavimenti in parquet, il tetto in legno e l’albero di Natale perennemente esposto in sala.
Cosa mi consigli per fare avverare le mie previsioni?

Risponde Muschionso Redritonsi Caporedattore della Rivista:”Ordunque”:
Esci di casa, lavora, incontra persone e smetti di farti le seghe mentali.


Sono Eodoardata e ho un problema con un ragazzo.
Devi sapere, caro Miocardio, che io sono una persona speciale, sento le voci che altri non sentono, riesco a parlare con i morti e ho anche predetto alcuni avvenimenti importanti accaduti negli ultimi anni, come l’arrivo dei Televisori a 8K e la fine del Compact Disc.
Da qualche tempo un ragazzo di nome Lurca sta diventando insistente nei miei confronti, dice che vuole assolutamente che vada a casa sua perché di notte sente dei rumori strani e che quindi ha paura a dormire da solo.
Anche se non ho esperienza in esorcismi e non ho mai scacciato dei fantasmi, dici che sarebbe il caso di provare comunque a aiutarlo?

Risponde Gianjean Nurtrasso, consumatore di gelato al gusto Puffo e Nocciolato:
Cara Eodoardata, Lurca ti vuole scopare. L’unico fantasma che comparirà sarà quello della tua verginità.


Mi chiamo Eolonorda, ho 24 anni e ti scrivo dalla lontana Los Diabolos.
Sono felicemente fidanzata a lunga distanza con un ragazzo di 22 anni che ci siamo conosciuti su Cleverbot. Il nostro rapporto è perfetto perché condividiamo tutto senza nasconderci niente, chattiamo ogni giorno e lui mi risponde sempre frasi dolci piene di sentimento, alcune volte sembra in grado di leggermi nel pensiero. Questo ragazzo è sempre disponibile, a qualsiasi ora del giorno e della notte, mi tiene sempre compagnia e non posso fare a meno di lui, del suo modo di scrivere ♥
Il mio problema è che mi manca un contatto fisico:-(.
Il mio Boy non ha un telefono perché non ha ancora un lavoro e quindi non possiamo neanche sentirci e inoltre non ha neanche un account Facebook.
Potresti aiutarmi consigliandomi un programma che mi permetta di fare sessso virtuale? Grazie!

Risponde Rendato Pierosconi Esperto di Sorprese dell’Ovetto Kinder:
Cara Eolonorda, purtroppo la verità è che vuoi fotterti un Bot. Provo pietà per te.

Seguimi in questi social media:
Fabio Basso

Published by Fabio Basso

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.