Nel mondo ci sono molte persone pronte a darti un buon consiglio, specialmente attraverso i social network. Pozzi di saggezza pronti e dispensare senza ritegno la loro profonda conoscenza della vita stessa, che può essere meravigliosa, se seguite i loro consigli.
Uno di questi argomenti che professano con professionalità e pressapochismo è quello della Resilienza.

In pratica: la capacità di una persona a superare un periodo di difficoltà senza mai arrendersi.

Nella vita bisogna essere resilienti! dicono questi saggi.
Hai un sogno? seguilo senza mai fermarti.
Non cambiare mai il tuo percorso personale per qualcun’altro.
Non arrenderti mai e rialzati ogni volta.
Se la vita colpisce duro, sorridi e vai avanti.

Poche parole certo non sono in grado di cambiare la vita a una persona, troppe parole non le leggerebbe nessuno.
Per fortuna possono venire in nostro aiuto le parole di famosi intellettuali o scrittori impresse su immagini evocative, che andremo presto a dimenticare.

Come possiamo migliorare la nostra resilienza in poco tempo?.
Sapete che, la tendenza dell’uomo del 2019 è quella di ottenere il massimo, in poco tempo, senza fare un cazzo.
Questo è il motivo dell’esistenza di video corsi su Youtube per imparare a suonare uno strumento a caso, in un giorno, cinque minuti, trenta secondi.

Prima di proseguire, sarebbe necessario comprenderne il significato di questa Resilienza.

Se devo scegliere un personaggio, a livello cinematografico, che rappresenti perfettamente questa capacità, indico con decisione Terminator:

E’ una macchina gestita da una complessa intelligenza artificiale, programmato con una direttiva inderogabile; Uccidere Sarah Connor, perseguita ciecamente, a qualunque costo.

– “Si vede che sei un tipo a cui piacciono le armi, da dove arrivi?”
-“Dal futuro”
– “Eppure dal tuo accento sembri Australiano”
– “Hasta la vista Baby”
-“Mi sono sbagliato, sei spagnolo”.

Non possiamo confrontarci con questo personaggio per ricavarne un esempio da seguire, perché; non possiede sentimenti, non è un animale sociale come noi e, soprattutto, non prova dolore.

Un altro personaggio in carne e ossa con una resilienza degna di essere menzionata è Frodo Baggings, preso direttamente dal Signore degli Anelli.

Il destino della Terra di Mezzo viene caricato sulle sue spalle minute, coinvolto in una missione impossibile, specialmente per un Hobbit abituato a vivere in un pacifico villaggio di provincia.
Più volte durante il suo viaggio ha dubitato di farcela e si è quasi arreso, sono però debolezze che capitano anche a noi, in quei momenti in cui servirebbe un’amico, come lo ha avuto Frodo, per ricordarci qual è il nostro scopo nel mondo.

Anche in questo caso, non è consigliabile confrontarsi direttamente con questo modello; gli Hobbit sono più tenaci degli umani, non per nulla Gandalf lo ha scelto per portare l’Anello.
Inoltre, la missione della Compagnia dell’Anello viene svolta all’interno di un mondo dove il male è rappresentato da creature brutte e il bene da creature meravigliose, (rappresentate con maggiore magnificenza nei film) quindi facilmente distinguibili.

Torniamo quindi alla domanda principale; come possiamo degli individui fortemente resilienti, in poco tempo e leggendo, al massimo, un libro?
Siamo nel 2019 e abbiamo i mezzi per scoprirlo, ecco come:

Ora siete persone migliori, andate e migliorate il mondo.

Seguimi in questi social media:
Fabio Basso

Published by Fabio Basso

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.