Sono stato adolescente in un periodo ostile per lo spettatore televisivo. Riuscire a guardare una serie completa del proprio cartone preferito (che oggi si chiama:”Anime”) era un’impresa impossibile perché in momenti randomici e poco graditi della stagione, resettavano il palinsesto e si iniziava dalla prima puntata.
Una punizione infernale che trasformava tutti gli spettatori in Sisifo moderni.
Non esistevano il numero di reti televisive che adesso affollano oggi la frequenza digitale, (ai quei tempi, analogica) sia la Rai (in quel periodo, dotata di soli due canali) che le reti private, usavano la strategia del reset per allungare la presenza di una serie animata di successo, trasmettendo raramente l’epilogo finale.
La causa principale, molto probabilmente, era da imputare alla scarsità di cartoni disponibili in quel periodo.  Infatti, se contiamo le puntate complessive di tutte le serie animate storiche, scopriamo che bastavano poche settimane di palinsesto per trasmetterle tutte.
Nella mia carriera giovanile di spettatore seriale, non ho avuto il privilegio di godermi la puntata conclusiva di nessuna serie e, per questo blando motivo, ho indagato sull’epilogo di ogni cartone animato.
Questo è il finale di:”Goldrake: Atlas Ufo Robot“, trasmesso in italia e resettato più volte, iniziando dall’Anno Domini 1978.


La terra è testimone degli attacchi dei Vegani del pianeta Vega.  Centri strategici mondiali di elevata importanza vengono ignorati dagli attacchi Alieni, che sono interessati a nuocere solamente il Giappone. Il settore maggiormente colpito da questo conflitto è il Turismo e nessuno vuole più visitare il Sol Levante.
In una battaglia epica dalle animazioni approssimative, Actarus urla come una massaia quando il suo enorme e robusto robot viene colpito e Goldrake cade a terra, sconfitto da un mostro, che sembra assemblato da un adulto ubriaco che gioca con i Lego.
Il Re Vega annuncia la sua conquista su ogni frequenza televisiva mondiale:”Io sono Re Vega e da oggi il Giappone è mio!” Segue risata catarrosa.
Il Presidente degli Stati Uniti si pronuncia al suo popolo in un dialogo indimenticabile:”Siamo consapevoli che non siamo soli nell’universo, però se questi Vegani se la prendono con il Giappone, fottesega.”
Nel frattempo, il Papa lancia il suo appello di speranza e pace:”…inoltre chiedo a questi Alieni, anche loro creature di Dio, che abbandonino i loro intenti malvagi contro un paese pacifico, ricco di storia e opere animate con tentacoli che sollazzano in modo birichino le ragazze…”
Mentre il popolo mondiale si chiede come faccia Sua Santità a conoscere certi particolari sull’animazione Giapponese, anche la Svizzera comunica le sue intenzioni verso gli invasori:”Abbiamo preso visione della crisi e siamo rammaricati. I nostri Istituti Bancari sono pronti e idonei a accogliere l’utenza Vegana, per il resto se volete bombardare il Giappone, fottesega.”
In questo momento di disperazione e sconfitta, nella mente di Actarus compare un’idea folgorante per fermare il nemico.
Nel giro di poco tempo e con l’aiuto di tutti i suoi amici e della sua compagna Venusia, mette in piedi il primo Agriturismo Vegano che chiamerà:”Il Disco Volante.”
Aperto, svogliatamente, tutti i giorni.
fine goldrake
E’ un successone!.
Il Re Vega rimanda i suoi piani di conquista per dedicare la sua vita alla ricerca del sapore sostenibile e la sua flotta bellica viene smantellata nel giro di poco tempo, grazie agli zingari.
La base segreta sulla Luna, che oramai tutto il mondo conosce, diventerà un argomento acceso dei complottisti di tutto il mondo, in quanto non credono che L’uomo sia stato sulla luna, figuriamoci il Vegano.
Actarus e Venusia si sposano con una cerimonia incantevole e quella notte fanno finalmente l’amore dopo tanti anni di privazione, per colpa dell’invasione Vegana
Eccovi la scena inedita:


Fine.

Seguimi in questi social media:
Fabio Basso

Published by Fabio Basso

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.